La cultura è la cura






La cultura è la cura è un progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con capofila Arci nazionale e una rete di partner con sede in 16 regioni. La proposta si fonda su un modello di welfare comunitario capace di sostenere la costruzione partecipata di pratiche generative in ambito culturale.

La sede del progetto a Pavia è il Circolo Arci Angelo Grassi. Qui, i due gruppi beneficiari del progetto (anziani over-65 e persone con disabilità intellettive e relazionali) sono coinvolti in attività volte a sviluppare competenze trasversali in ambito culturale, sperimentando forme di creatività con il supporto e l’affiancamento di artisti e formatori. Il risultato è la produzione di cultura da parte degli stessi gruppi per un pubblico più ampio, favorendo la partecipazione culturale e lo scambio di esperienze.

La carta dei servizi Cultura a Pavia per over-65

Il progetto La cultura è la cura ci ha consentito di scoprire la varietà e la ricchezza delle attività ricreative e culturali indirizzate alla popolazione anziana della città. La carta dei servizi Cultura a Pavia per over-65 ci sembra una dovuta lente d’ingrandimento su questi progetti e iniziative, in particolare dopo il periodo di isolamento prolungato dovuto all’emergenza sanitaria. 

Grazie al sostegno del MLPS e con il contributo di Arci Pavia, è stato possibile curare la scrittura, la revisione dei testi, la progettazione grafica e la distribuzione della carta dei servizi, in comunicazione con le organizzazioni e le iniziative cittadine.

Cultura a Pavia per over-65 sarà stampata a fine settembre 2022.

Se desideri segnalare un servizio culturale o ricreativo rivolto a over-65, scrivici a: servizi.culturali@arcipavia.it

L'immagine di copertina della carta dei servizi. Reca il titolo Cultura a Pavia per over 65, servizi, progetti, iniziative 2022-2023. Ha il disegno di due persone anziane che leggono e di un gatto che suona il sassofono.
La copertina della carta dei servizi

Laboratorio di teatro sociale integrato

Il teatro è tornato a far vivere gli spazi del Circolo Grassi grazie al laboratorio di teatro sociale integrato organizzato da Antigone APS.
La compagnia teatrale “I Satelliti” è composta da utenti con disabilità fisica e intellettiva dei vari servizi Anffas, ma anche da educatori e volontari che, dal 2011 a oggi, partecipano al laboratorio con passione e dedizione.

“La solidarietà delle organizzazioni del terzo settore è la chiave della ripresa culturale e sociale della nostra città,” ha commentato Lina Fortunato, presidente di Antigone APS, regista e responsabile del laboratorio. “Dopo il lungo isolamento, è fondamentale offrire uno spazio
di socializzazione, creatività e accoglienza, e il sostegno del Circolo Grassi non è mai mancato, sia per I Satelliti che per le nostre altre iniziative di teatro sociale”.

Il laboratorio è documentato dall’obiettivo sensibile e attento di Simone Piovan, fotografo sociale.

La locandina dello spettacolo dei Satelliti, intitolato Bello mondo
La locandina dello spettacolo Bello Mondo

Lo spettacolo Bello Mondo è andato in scena al Teatro Fraschini di Pavia all’interno della rassegna Scuole in scena ed è stato presentato a L’altro lato della luna, la quinta edizione del festival di teatro integrato di Nepi (VT).

Laboratorio di fotografia

Il corso di fotografia Disegnare con la luce, a cura della fotografa professionista e autrice Alessandra Fuccillo, ha coinvolto persone over-55
in 13 incontri teorico-pratici. Dallo still life al paesaggio, dalla fotografia sportiva al ritratto, la storia della fotografia è servita come guida per sperimentare, copiare e imparare. Una panoramica dei principali
autori e autrici del panorama internazionale ha portato ad apprendere le regole della fotografia, per poi poterle stravolgere con creatività.

Il corso culminerà con una mostra finale a settembre-ottobre 2022.

La locandina del corso di fotografia
La locandina del corso di fotografia